Gravidanza

DSC_0030

Ieri è successo un piccolo incidente che ci fa pensare, me e il mio marito all’eventuale arrivo anticipato della sorellina per il nostro figlio. Adesso noi vogliamo aspettare un altro anno prima che succeda, il periodo quello che è, gli impegni sono cresciuti notevolmente, i soldi sono diminuiti sproporzionalmente e l’aiuto dei nonni, per fortuna tutti e quattro in buona salute, non arriva a causa della distanza, i suoi a 200 km i miei 4.000.

Tutto questo mi ha fatto ricordare la mia (fantastica) gravidanza del mio primo (e ancora unico) figlio.

Il Suo arrivo è stato deciso durante un fantastico viaggio a Parigi, (ve lo racconterò un’altra volta), l’8 marzo, brindando sopra. Non eravamo ancora sposati, ci frequentavamo, portate i pomodori, da appena tre mesi e ci siamo dati dentro con passione, per poco comunque, perché il giorno dopo mi sono tornate e ci siamo dedicati alle bellezze di Parigi, visto che su quell’altro fronte c’era poco da fare.

Tornando da Parigi abbiamo proseguito con la nostra decisione e poco dopo abbiamo scoperto di esserci riusciti! Il bel test di gravidanza positivo consumato alle 5 del mattino, svegliato lui con le parole da supermercato: “Chi vuoi, maschio o femmina?” Ha scelto la femmina e si sono sbagliati la consegna, ma noi l’abbiamo tenuto lo stesso! ;D

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: