Il futuro dei nostri figli lo facciamo noi: le 4 capacità indispensabili per una vita felice!

risilienza

Vi sentite frustrate pensando al futuro? Specie dei vostri figli?

Io tanto, anzi tantissimo e non ho mai sofferto di ansia!

Mai prima di essere diventata una mamma.

In un mondo che corre sempre più veloce e diventa sempre più pazzo, in un mondo perfezionista dove tutti mostrano e dimostrano (grazie ai social) il meglio di se. In questo mondo, che poi occhio!, non è così male, ma in quale è facile pensare che tutti sono meglio di noi; noi, lottatrici per essere Miss Mamma- Moglie Perfezione in tutto o in parte.

E’ facile che ci prende l’ansia, con il mondo social e on-line, scegliamo noi che notizie avere e come vedere la realtà che ci circonda, e poi, diventando le mamme siamo molto più sensibili a tutte le notizie che sentiamo. A tutto quello che riguarda i bambini, la loro vita, salute, felicità e ovviamente il loro futuro. Ci sentiamo e siamo responsabili di tutto questo.

Ed è una responsabilità non da poco. Non basta più, come per i nostri genitori, portare bambini a scuola, controllare i compiti e mettere i soldi per l’università.

Non basta perché l’80% di lavori di oggi fra i 20 anni non esisteranno più. Non basta, perché, in realtà, oggi non riusciamo nemmeno immaginare quali saranno le professioni dei nostri figli e quindi come facciamo a prepararli per un futuro che non riusciamo nemmeno ad immaginare?!

Quali saranno le conoscienze, le abilità, le caratteristiche più richieste?

Cosa dobbiamo insegnare i nostri figli?! Lingue?! Matematica?!  Storia? Psicologia? Ecco, già mi sento salire l’ansia alle stelle!

Come posso garantire il futuro al mio figlio inun futuro dove nemmeno io riesco ad avere le certezze, cosa devo insegnarli, dove portare?

Come vogliamo che sia il loro futuro?

Non so voi, io vorrei innazitutto che sia felice e che sia felice a modo suo e non mio. E poi, vorrei che qualsiasi cosa scelga che si sentisse sicuro, no, ho sbagliato il termine, confidente. Confidente di farcela, di realizzare i propri sogni.

Gli insegno l’inglese? Forse. Quello che gli devo veramente insegnare è di essere felice e per questo gli devo insegnare queste 4 capacità, tra l’altro molto legate tra di loro: la confidenza, la risilienza, pensiero critico e l’inteligenza emotiva.

Tutto il resto lo imparerà da solo o a scuola, oppure frequentando qualche corso, su qualcosa che nascerà solo fra diversi anni.

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: